news

Piante officinali per il controllo di stress e ansia

Piante officinali per il controllo di stress e ansia

Per difenderci dallo stress e controllare le manifestazioni dell'ansia, è utile condurre una vita sana, seguire una alimentazione bilanciata, dormire a sufficienza, fare attività fisica in maniera regolare, eliminare fumo, alcol e bevande a base di caffeina, e dedicare un po' di tempo ai propri hobby e al relax.
Alcune piante officinali sono utilizzate, da sole e in associazione, sia nella prevenzione che nel trattamento di numerose condizioni alimentate dall'ansia.
Biancospino: 
In fitoterapia sono utilizzati i fiori per la loro azione sedativa, antispasmodica e ipotensiva. Aumenta la forza contrattile del cuore e diminuisce la frequenza cardiaca.
Fiori di arancio:
L'estratto ottenuto dai fiori d'arancio viene utilizzato per il controllo delle manifestazioni acute e croniche dell'ansia, associata alla depressione e rassegnazione, soprattutto nelle forme conseguenti a pregressi traumi psichici, emozioni negative, stress intenso, idee negative e preoccupazioni persistenti, malattie gravi, perdita di un affetto.
Efficaci per la loro attività decontratturante muscolare.
Passiflora: 
Pianta con Importante attività sedativa e antispasmodica, già conosciuta in America Centrale dagli Aztechi, e poi importata nel XVII secolo in Europa.
Tiglio: 
Albero conosciuto dalle antiche popolazioni germaniche per le proprietà sedative e spasmolitiche. Utilizzato soprattutto in relazione a stress intenso persistente.